La scelta tra apparecchio invisibile e apparecchio tradizionale

Molti fattori possono compromettere l’estetica e la funzionalità di un sorriso: occlusione scorretta, spazi tra i denti o, al contrario, denti affollati e storti. Quelli che apparentemente possono sembrare problemi irreparabili, in realtà possono essere curati, anche in poco tempo e senza soffrire.

Grazie all’uso di tecniche innovative, un ortodontista certificato Invisalign può studiare e approfondire la diagnosi, consigliando la migliore soluzione per ogni caso specifico.

Prima di parlarti dell’apparecchio invisibile, però, vorrei soffermarmi sul perché è importante affidarsi a uno specialista in grado di studiare la morfologia del volto, in costante aggiornamento e in grado di mettere a proprio agio i pazienti.

A differenza di altri studi che si appoggiano ancora a pratiche tradizionali e analogiche per risolvere i casi clinici, la Dott.ssa Pileggi ha investito per attrezzarsi della migliore tecnologia digitale esistente sul mercato. Questo garantisce molti vantaggi al paziente, soprattutto riesce a rendere la visita il più confortevole possibile, anche per i più piccini.

Apparecchio invisibile e Apparecchio metallico: Qual è il più efficace?

La scelta tra apparecchio invisibile e apparecchio tradizionale può sembrare frutto solo di preferenze personali.

Ad esempio, i nostri pazienti adulti preferiscono l’apparecchio invisibile per questioni estetiche, mentre i genitori chiedono l’apparecchio fisso tradizionale per i figli perché più semplice da “tenere sotto controllo”.

In realtà, la scelta tra queste due soluzioni dipende dal problema che si vuole risolvere ed è il risultato di valutazioni ad hoc fatte da un professionista competente. Tuttavia, molti casi clinici possono trovare soluzione con entrambe le tecniche.

Cos’è l’apparecchio invisibile e cos’è, invece, quello metallico?

L’apparecchio invisibile è un sistema di mascherine totalmente invisibili costruito sull’impronta dentale del paziente. Le mascherine vanno indossate dal paziente almeno 22 ore al giorno e cambiate ogni 2 settimane. Ogni singola mascherina è in grado di generare un piccolo spostamento dei denti; utilizzo costante e il ricambio degli allineatori portano, quindi, un sorriso imperfetto ad un allineamento perfetto dei denti.

L’apparecchio metallico, invece, è una protesi fissa. Spesso viene riconosciuto come “bracket” o “stelline”.

Questa soluzione si avvale di fili metallici e diversi attacchi, sempre metallici, che vengono incollati ai denti. La pressione del filo qui fa da protagonista, spostando i denti fino ad allinearli. Richiede visite regolari e programmate dal dentista per controllare e gestire la “forza” che l’apparecchio esercita sui denti.

Quali sono, quindi, le differenze tra l’apparecchio invisibile e l’apparecchio metallico?

Entriamo ora nel dettaglio delle differenze tra queste due soluzioni:

  • L’apparecchio invisibile è… invisibile! Questo dettaglio non è per niente

indifferente: molti pazienti hanno avuto disagio all’idea di doversi riempire la bocca di metallo antiestetico, soprattutto in età adulta.

Grazie all’apparecchio invisibile, dunque, non ci sarà una conseguenza antiestetica dettata dal metallo.

  • L’apparecchio metallico è fisso, l’apparecchio invisibile, invece, è rimovibile. Questo significa essenzialmente due cose: la prima è il non doversi più preoccupare dalla sporcizia. È facile da rimuovere ogni qual volta si mangia, per evitare che il cibo si appiccichi. L’apparecchio metallico, in quanto fisso, è difficile da pulire e vi si incastravano spesso residui di cibo.
  • L’apparecchio metallico richiede varie visite dal dentista, frequenti e regolari, mentre l’apparecchio invisibile ti consente di liberarti del dentista in pochi Serve solo un check per assicurarsi che stia andando tutto secondo la procedura e, una volta presa la mascherina di ricambio, sei libero.

In realtà la lista potrebbe continuare con diversi punti, ma pensiamo si evinca subito quale soluzione ne uscirà indenne dal confronto.

L’apparecchio invisibile non è altro che la soluzione a tutti i problemi derivati e subiti da chi ha avuto il (dis)piacere di allineare i suoi denti con la pratica tradizionale:

l’apparecchio metallico.

E per i bambini? Esiste un apparecchio trasparente apposito?

Sappiamo quanto i bambini non vedano l’ora di mettere l’apparecchio. I bambini tra i 7 e i 12 anni solitamente vivono l’apparecchio ortodontico in maniera positiva, li fa sentire più “grandi” e non hanno particolari problemi di “immagine”.

Esiste un’apposita soluzione per questa fascia di età; il trattamento Invisalign FIRST presenta dei vantaggi rilevanti per i bambini:

  • Il principale è che si tratta di un dispositivo mobile per cui, in casi estremi, può essere rimosso senza ricorrere all’Ortodontista.
  • È indolore e non provoca disagi di scorretta fonazione.
  • Un dispositivo mobile è più facile da mantenere pulito e rende l’igiene dentale più semplice di un apparecchio fisso;
  • È perfetto per giocare e fare gli sport più irruenti perché non c’è rischio che si rompa;
  • Gli appuntamenti di controllo sono molto brevi, quindi i bambini piccoli possono essere visitati facilmente.

La scelta di un trattamento ortodontico è molto importante, influenza la crescita di tuo figlio, la sua salute orale e il suo benessere futuro.

 

Se pensi che l’apparecchio invisibile possa fare al caso tuo, ti consiglio di fissare un appuntamento per una consulenza gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *