Perché i bambini soffrono spesso di otiti ricorrenti

 Tutti i genitori hanno sperimentato almeno una volta la difficoltà di gestire un’otite nel proprio figlio.

L’otite è un’infezione di una parte dell’orecchio, solitamente la parte centrale (media), a causa di virus o batteri. Il 75% dei bambini tra 6 mesi e 3 anni soffre almeno una volta di otite e circa il 25% soffre di otiti ricorrenti. L’otite sa essere molto dolorosa per il bambino e sebbene di facile cura con gli antibiotici può spaventare e togliere il sonno ai genitori. Solo nei casi più gravi e ricorrenti può arrecare danni all’udito del bambino.

Ok, ma che rapporto c’è con i denti? Molto spesso la causa dell’infezione che genera l’otite è…orale.

In diversi casi si è riscontrato che i bambini maggiormente soggetti alle otiti ricorrenti erano bambini che a causa di abitudini viziate come l’uso di biberon, ciucci, etc avevano sviluppato una respirazione orale. L’abitudine viziata spinge la lingua e il cavo orale ad assumere una forma e uno sviluppo non corretto che porta il bambino a non respirare con il naso ma con la bocca. Questo fa sì che l’aria che inspira non venga filtrata e riscaldata dal naso e sia più fredda e, soprattutto, carica di batteri e virus che possono agevolmente risalire le vie aeree e infettare l’orecchio medio. L’eliminazione dell’abitudine viziata e la guida dello sviluppo osseo per correggere il palato riabitua il bambino a respirare con il naso e riduce subito l’incidenza e la gravità delle infezioni.

Nei ragazzi e negli adulti, l’otite può generarsi anche da una altra causa orale.

L’orecchio medio si trova dietro l’articolazione temporo-mandibolare, una disfunzione di questa articolazione legata a disallineamento della mandibola e dell’occlusione può generare un logorio e un’infiammazione delle vicine tube d’Eustachio che le rende più facilmente soggette a infezioni batteriche e recidive. L’unica soluzione definitiva è la correzione della posizione mandibolare e ristabilire l’equilibrio dell’ATM.

Tuo figlio soffre spesso di otiti?

Contatta la Dott.ssa Giovanna Pileggi per una consultazione gratuita

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *